Carrello vuoto  
Redazionali
Trasporto gratuito
Cellulite: come prevenirla
Soprattutto alimentazione e attività fisica
Piccole attenzioni posso aiutare ad evitare l'insorgere della cellulite prima che essa si presenti

Una corretta alimentazione è sicuramente una tra le principali forme di prevenzione per la cellulite; un'alimentazione sana e corretta in sinergia con attività fisica costante sono le armi più potenti che si possono adottare contro il fastidioso inestetismo.

A tavola sarà opportuno evitare cibi ricchi di grasso e porre attenzione agli alimenti ad elevato contenuto di sodio, il sodio infatti gioca un ruolo di acerrimo antagonista nella prevenzione della cellulite, proprio perché produce ritenzione idrica, che abbiamo visto essere una delle componenti che giocano a netto vantaggio della cellulite.

Alimentazione corretta

Sono invece di aiuto la frutta e verdura, aiutano infatti ad espellere tossine e favoriscono la diuresi, l'assunzione di acqua è altresì importante in questa funzione. Negli alimenti troviamo delle sostanze che hanno una funzione di rilievo nella prevenzione della cellulite, ad esempio le vitamine in genere, ma in modo particolare le vitamine pp, k, b6, e b9, la vitamina c per il suo effetto antiossidante, gli enzimi proteolitici e acidi grassi monoinsaturi.

Attività fisica

Non esistono discipline che producono effetti migliori rispetto ad altre nella prevenzione della cellulite, come non esistono esercizi particolarmente indicati, l'importante è fare movimento ed evitare la sedentarietà, il movimento è particolarmente efficacie per favorire il ritorno venoso, limitare la ritenzione di liquidi e tonificare cosce e glutei in modo da avere un effetto di stiramento della pelle che limita l'effetto antiestetico della cellulite.

Stress, fumo, abbigliamento, restare in forma

L'ansia e lo stress favoriscono la cellulite in quanto gli squilibri ormonali, inondano i tessuti connettivi di acqua ed inceppando il meccanismo della corretta circolazione.

Inoltre é utile indossare abiti comodi (l’abbigliamento troppo stretto causa cattiva circolazione perché comprime i vasi), non fumare (il fumo ha un’azione vasocostrittrice e aumenta i radicali liberi che peggiorano il microcircolo e aiutano ad accelerare l’invecchiamento cutaneo), non calzare scarpe troppo strette o con il tacco troppo alto (ostacolano il ritorno venoso e linfatico e impediscono il corretto funzionamento dell'importantissima "pompa venosa”. ), evitare i "chili di troppo", non restare troppo tempo in piedi immobili (causa una cattiva circolazione sanguigna perché il sangue fa fatica a risalire dagli arti inferiori, con conseguente stasi circolatoria), evitare una postura non corretta e con gambe accavallate (contribuisce ad aggravare la circolazione sanguigna e quindi la cellulite perché comprime i vasi).